BIJOJO: UNA SCUOLA PER RICOMINCIARE


Il 30 settembre 2010, dopo 12 mesi di lavori, è stata inaugurata la Scuola Bijojo, nel Territorio di Uvira nel Sud Kivu, nella zona orientale della Repubblica Democratica del Congo. 

Il progetto, realizzato da Children in Crisis in collaborazione con il partner locale Eben Ezer Ministries International (EMI), rappresenta per tutta la comunità un grande segnale di speranza e di ricostruzione dopo i 7 anni di guerra civile che hanno devastato il paese, e in particolar modo questo territorio.

La Scuola Bijojo si trova in una zona estremamente remota e isolata. Uvira, la cittadina più vicina e la sede di EMI, dove si trovavano anche tutti i materiali che furono trasportati per costruire la scuola, dista tra le 4 e le 8 ore di macchina per arrivare alla prima strada sterrata e poi tra le 5 e le 6 ore di cammino per raggiungere Bijojo. La scuola è quindi un’opportunità d’istruzione ancora più importante, non solo per i bambini e i giovani, ma per tutti gli abitanti di Bijojo e dei villaggi vicini. 
Infatti, la scuola ha subito registrato l'aumento delle iscrizioni dei bambini della comunità Batwa, una tra le più povere della zona.

La nuova scuola comprende sei aule, una sala riunioni, una segreteria, un ufficio e un capannone per le attività di gruppo. Nonostante l’isolamento della zona e le difficoltà legate al trasporto dei materiali e ai lavori, la qualità della struttura è ottima: le classi, ampie e luminose, permettono ai bambini di imparare in un ambiente sicuro e sano.
La scuola Bijojo, che può ospitare 450 allievi, non è solamente una scuola primaria, ma un luogo di aggregazione di tutta la comunità: la struttura infatti è utilizzata anche per corsi di alfabetizzazione e formazione per gli adulti e incontri su tematiche di interesse comune.

La costruzione di questa scuola è stata possibile grazie ai fondi racconti durante l’evento Glitter Christmas Party organizzato da Children in Crisis nel dicembre 2008 presso il Visionnaire Design Gallery, a cui hanno partecipato più di 700 sostenitori. 



COSA DICONO I BAMBINI....
A proposito della vecchia scuola:
“Prima, la vecchia scuola aveva i buchi alle pareti. Non c’erano finestre. La pioggia entrava in ogni direzione. Era terribile” Nyamarendo Jeane (Classe 5°)

A proposito della nuova scuola
“La vecchia scuola era sporca, ma questa è pulita e luminosa. Continuo ad avere i miei problemi: sono sposato, ho un figlio, e devo anche lavorare, ma ora sono più motivato a venire a scuola”
Mushagallya Musowa (Classe 4°) 
RIMANI INFORMATO VIA MAIL
Email *
Nome *
Cognome *
*campo obbligatorio
Sì, acconsento al trattamento dei dati (Privacy). La mia email non verrà mai ceduta a terzi, verrà utilizzata esclusivamente per ricevere da voi informazioni sui vostri servizi e potrò richiedere la visione, l'aggiornamento o la cancellazione in qualsiasi momento.