INSIEME CON LA MUSICA PER COMBATTERE IL DISAGIO GIOVANILE
Il progetto Orchestra Giovanile PEPITA prevede la creazione di un'orchestra giovanile permanente nella Città di Milano, per offrire l'opportunità a ragazzi privi di istruzione musicale di fare musica d'assieme come valore aggregativo utile alla prevenzione e al superamento di molte forme di disagio.


L'idea nasce nel 2008 da un'iniziativa del Maestro venezuelano Josè Antonio Abreu- musicista, ex Ministro della Cultura e oggi Ambasciatore nel mondo del suo Paese- che nel 1975 ha dato vita in Venezuela ad un progetto di riscatto sociale attraverso l'istruzione musicale, che attualmente coinvolge almeno 250 mila ragazzi di famiglie disagiate, formando centinaia di orchestre giovanili che girano tutto il paese. Da questa iniziativa sono nati molti talenti: il più conosciuto è sicuramente Gustavo Dudamel, oggi direttore d’orchestra richiesto in tutti i più importanti teatri del mondo e che si è esibito a favore di Children in Crisis Italy in un esclusivo concerto al Teatro alla Scala.

L'utilità sociale del progetto sta nell'offrire ai ragazzi della scuola dell'obbligo la possibilità di fare musica, con la prospettiva di entrare a far parte di un'orchestra che presenti un buon livello musicale nonostante sia su base amatoriale.
L'obiettivo non è quello di formare professionisti ma perseguire scopi musicali e sociali, ovvero combattere il disagio giovanile, la dispersione scolastica e creare situazioni di aggregazione anche interculturali attraverso quel linguaggio universale che è la musica.   

Un'orchestra giovane ma che ha già alle spalle esibizioni in luoghi prestigiosi: dopo soli due anni dalla sua nascita, l'Orchestra Pepita si è esibita il 14 marzo 2010 al Teatro dal Verme di Milano in occasione del decennale della Scuola di Danza, Teatro e Canto Teatro Oscar, e al Teatro degli Arcimboldi di Milano il 28 maggio 2010 per celebrare la Festa dei Custodi Sociali, in presenza dell'allora Sindaco di Milano Letizia Moratti: i due eventi hanno contribuito a dimostrare l'affiatamento e l'entusiasmo dei ragazzi nel condividere l'esperienza preziosa di far musica insieme. 
I ragazzi sono stati protagonisti inoltre dell'evento "Stand Up", che si è svolto il 17 settembre 2010 in piazza della Scala: l'evento, programmato in contemporanea in diverse città del mondo nell'ambito della Campagna per gli Obiettivi del Millennio, ha visto i ragazzi alzarsi tutti insieme in un gesto simbolico per sensibilizzare i governi verso un maggiore impegno nella lotta contro la povertà.

Nel 2011, l’Orchestra Giovanile PEPITA ha aderito al progetto italiano “Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili” voluto dal Maestro Abbado. Sul modello venezuelano di Abreu, sono nati in ogni regione dei “Nuclei”, ossia centri didattici che coinvolgono i giovani nell’apprendimento della musica, tra i quali PEPITA è presente per la Regione Lombardia, con la prospettiva di avviare in maniera sempre più diffusa e capillare anche a livello nazionale l’opportunità d accesso gratuito alla musica per un numero sempre maggiore di ragazzi. 

Scoprì di più sull'Orchestra Giovanile PEPITA
Il "sociale nel sociale"...

Dal 2013, oltre che esibirsi nei consueti spazi da concerto, l'Orchestra Giovanile PEPITA è presente nei luoghi del disagio e delle fragilità, come l'Istituto Geriatrico "Piero Redaelli" e la Casa di Riposo per Musicisti "Casa Verdi", per portare sollievo e sorrisi agli ospiti attraverso la musica. 
Inoltre, nel giugno scorso, presso il Castello Sforzesco, si è svolto il Concerto dell'Orchestra Giovanile PEPITA nell'ambito del progetto "Arti e mestieri: le mani sapienti" organizzato dalla Fondazione Antonio Carlo Monzino.

Scopri la video-gallery dell' esibizioni dell'Orchestra 

Con la collaborazione di...




RIMANI INFORMATO VIA MAIL
Email *
Nome *
Cognome *
*campo obbligatorio